fbpx

Alla ricerca di azioni resilienti: il settore della produzione di vernice

Buongiorno a tutti, sono un portfolio manager da oltre 20 anni, specializzato in investimenti in equity nel medio termine e scriverò nei prossimi mesi alcuni articoli con focus settoriale sull’azionario europeo e statunitense. Francesca selezionerà dei certificati legati alle azioni che andremo ad approfondire, fornendo soluzioni di investimento ottimizzate, in grado di proteggere il capitale

L’incertezza: la migliore amica dell’emotività

L’MSCI World dai massimi di quest’anno ha perso più del 13%. L’MSCI World è l’indice che racchiude large e mid-cap di 23 Paesi sviluppati ed è costruito su oltre 1500 azioni. Questo dato ci fa capire che anche un portafoglio ben diversificato di azioni quest’anno è in forte perdita. Pertanto, se abbiamo un portafoglio di

Investire nel 2022: cambio di paradigma e cambio di strategie

Il 2022 è un anno che già nei primi mesi ci ha abituato a grandi sorprese. Tanta volatilità, tanti dati economico-finanziari, tante view contrastanti ma soprattutto tanta incertezza sul futuro. Il Nasdaq segna il suo peggior mese dal 2008, un -13%. I titoli growth che negli ultimi anni avevano sostenuto le performance positive di tanti

Crollo di Beyond Meat e Certificati: cosa fare?

Nell’after hours di ieri Beyond ha registrato un -18%, una performance effettivamente molto negativa, che si aggiunge ad un -10% che aveva già realizzato nell’ultima settimana. Il prezzo in pre-market sostanzialmente conferma il prezzo dell’after hours e Beyond prezza circa 76 dollari (-19% rispetto alla chiusura di ieri). Chi ha in portafoglio certificati con Beyond

L’estate dei Certificati – Tech cinese, Crociere, Tesla/NIO, Shortage di chip, Food Delivery e Banche italiane

In genere tra giugno e settembre la maggior parte degli emittenti tende a fare pochissime emissioni e pochissime campagne pubblicitarie perché poco accade sui mercati, gli investitori sono meno attenti e investono meno in quanto si godono le meritate vacanze. Sembra sempre che ci sia un periodo di “pausa” per questo mercato, che si ferma

Sono arrivati i Saldi anche sui Certificati!

In questi ultimi giorni, oggi in particolare, alcuni leggeri ribassi dei sottostanti della Shortlist stanno creando delle occasioni di acquisto di breve abbastanza interessanti, sembra sia arrivato il momento dei saldi anche sui mercati finanziari. Vediamo quindi i prodotti che possono essere interessanti per aumentare l’esposizione in ottica di allocazione strategica o anche in ottica

Alla ricerca di rendimenti – Aggiornamento Shortlist

Nelle ultime settimane faccio davvero fatica a trovare qualche prodotto interessante e mi sono ritrovata a comprare alcuni prodotti vecchi della Shortlist (come il DE000VQ5TVL6) o a spostarmi su nuove emissioni a più basso rendimento (come il DE000UE93N86). Molti investitori ultimamente stanno guardando a soluzioni più conservative e questo non significa “accontentarsi” ma piuttosto gestire il rischio

Il Portafoglio in Certificati di Alessandro Pavan – 20.05.2021

Continua la fase interlocutoria dei mercati che vede giornate di brusche discese alternarsi a repentini recuperi. Se prendiamo il Dax ad esempio, si muove da inizio aprile in un trading range che va da 15.000 a 15.500, con solo un paio di toccate momentanee in area 14.800. In termini percentuali quindi un range di movimento

Aggiornamento Shortlist: Tesla/Nio

Siamo in un momento di forte incertezza, dove finalmente vediamo le tanto attese correzioni che abbiamo aspettato. Le correzioni che si hanno in questi momenti non devono spaventarci se abbiamo acquistato dei Certificati con una buona barriera di protezione. Se la correzione è passeggera, le quotazioni risaliranno, così come i prezzi dei Certificati. La correzione

Il Portafoglio in Certificati di Alessandro Pavan – 06.05.2021

Come ormai avviene da diverse settimane, anche in questa i mercati non si sono fatti mancare la loro giornata di profondo rosso. Martedì infatti, dopo che Janet Yellen aveva paventato la possibilità di un rialzo dei tassi in caso di un eccessivo surriscaldamento dell’economia americana, si è scatenato un vero e proprio panic selling. Le