fbpx

Certificati ad alto potenziale con Giovanni Borsi

Certificati ad alto potenziale con Giovanni Borsi

Nio, Palantir, Plug Power e Tui. Quattro titoli molto gettonati per vari motivi.

Il certificato a cui mi riferisco è identificato dal codice ISIN XS1575028599 ed è stato emesso da Citigroup, è in negoziazione da una settimana e ha come sottostanti Palantir Technologies, Nio, Plug Power e Tui.

Nella tabella sono riassunte le caratteristiche più importanti del prodotto: 

Oggi non mi soffermerò più di tanto sui sottostanti, ma sul confronto con un prodotto simile.

Palantir Technologies: è una società di software americana specializzata in analisi dei big data e quotata a settembre 2020. La società non si occupa di raccogliere, estrarre o vendere dati ma realizza piattaforme software che consentono ai clienti di integrare dati dei quali sono già in possesso. 

Dalla costruzione di automobili e aerei più sicuri, alla scoperta di nuove droghe, alla lotta al terrorismo, Palantir aiuta i clienti dei settori pubblico, privato e non profit a trasformare il modo in cui utilizzano i propri dati.

Dei $ 1,1 miliardi di entrate che ha generato nel 2020, il 56% proveniva da clienti nel segmento governativo e il 44% da clienti nel segmento commerciale.

Plug Power: è una società leader che produce carrelli elevatori ad energia pulita con una domanda in aumento anche nel 2020 nonostante la debole attività economica, una domanda che non proviene da piccole aziende ma da colossi come Walmart, Amazon o Kroger. Ora che sono stati chiariti alcuni dubbi sui bilanci passati il prezzo si è stabilizzato intorno ai 32 dollari tornando di interessi per molti investitori (la volatilità dovrebbe calare favorendo il prezzo del certificato).

Nio: è una società cinese che produce auto elettriche e che si sta riprendendo dopo lo storno di questa primavera grazie ai brillanti dati sulla produzione e vendita di auto elettriche: essendo molto più piccola di Tesla ha molti più margine di crescita.

Tui: è una società tedesca, colosso dei viaggi, avendo sia villaggi turistici che compagnia aerea, la discesa del mese scorso per via della variante delta del Covid potrebbe permettere un ingresso a prezzi decisamente più convenienti.

Da sempre predico nei miei articoli quanto sia importante l’arte del confronto. 

Il certificato che più mi piaceva nei mesi scorsi con cedole garantite è questo di Vontobel codice Isin DE000VQ6PYB7 che ha come sottostanti Pinduoduo, Baidu, Nio, Tesla e si presta molto bene al confronto.

Entrambi grazie alla volatilità di questi giorni sono a prezzi a sconto.

Il certificato di Vontobel è uno dei più apprezzati dal mercato, scambia tutti i giorni da quando è stato emesso (volumi tratti da Borsa Italiana superiori ai 7 milioni).

Quello di Citigroup potrebbe essere un’ottima alternativa, soprattutto per chi ha già il primo di Vontobel (come il sottoscritto).

Nella tabella che segue metto a confronto caratteristica per caratteristica i due certificati:

La tabella ci mostra come il primo certificato abbia i sottostanti più lontani da strike e meno cedole da incassare pur costando più o meno uguale, per cui anche se il rendimento offerto è migliore nel primo (1,81% mese) e la durata inferiore (9 mesi in meno) comprare il secondo a 958 e garantirsi 36 punti di cedole in 2 anni significa  avere in carico il certificato a scadenza a meno di 600, per cui anche in caso il worst of sia sotto barriera potrei comunque ottenere un ritorno positivo o quanto meno vicino allo zero. 

Questo non significa che andrò a vendere il primo (che mantengo in portafoglio) ma che potrei ritenere interessante inserire il secondo, visto che il primo mi è servito per capire come queste strutture riescono a reggere ai ribassi del mercato: pensate che il primo l’ho comprato a 98 ed ho incassato due cedole dell’1,81% per cui al prezzo di 95 sono praticamente in pari nonostante ben 2 titoli siano scesi di quasi il 20%, ma non mi stupirei di rivederlo presto a 97-98 non appena la volatilità tornerà ad abbassarsi e nel frattempo avrò pure incassato un’altra cedola.

Per cui grazie alla volatilità di questi giorni (ed anche a qualche ribasso nei sottostanti) riusciamo ad avere entrambi i prodotti a sconto sul nominale.

Trovi la scheda completa del certificato su GBInvesting a questo link.

Se ti interessa approfondire questo argomento oppure se hai dubbi o domande, iscriviti al mio gruppo facebook o registrati gratuitamente al mio sito www.gbinvesting.com.

Alla prossima!

Giovanni Borsi

Condividi su

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on telegram
Telegram
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Ai sensi e agli effetti dell’art. 187 ter della legge Draghi si precisa ad ogni effetto di legge che l’autore del presente articolo non è iscritto all’Ordine dei Giornalisti e che pertanto detiene, o potrebbe detenere, i valori mobiliari oggetto delle sue analisi. Inoltre questo sito, ed i suoi contenuti, non costituiscono un servizio di consulenza finanziaria o un consiglio operativo, né costituiscono sollecitazione al pubblico risparmio, o a qualsivoglia forma di investimento. I risultati presentati non costituiscono alcuna garanzia relativamente ad ipotetiche performance future. Il sito ed i suoi contenuti hanno scopo puramente didattico, e chi scrive, nonostante abbia messo la massima cura nell’elaborazione dei dati e dei testi, declina ogni responsabilità su eventuali inesattezze dei dati riportati e chiunque investa i propri risparmi prendendo spunto dalle indicazioni riportate, lo fa a proprio rischio e pericolo. Si sottolinea inoltre che l’attività speculativa di trading e di investimento comporta notevoli rischi economici e pertanto il lettore è l’unico ed esclusivo responsabile di ogni sua decisione operativa.
Infine si sottolinea come i diritti di riproduzione, parziale o totale, dei contenuti del sito siano concessi solo dietro permesso scritto dell’autore e con espressa citazione della fonte.

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati