fbpx
Come nasce un Certificato?

Moltissimi investitori si chiedono come nasce un Certificato.

Premettiamo che ogni emittente ha un processo diverso quindi quanto segue potrebbe non essere il processo di emissione applicabile a tutti gli operatori del mercato.

Generalmente l’idea del prodotto nasce dal Team dedicato alla distribuzione. Questi ne verificano la fattibilità con il desk di trading/strutturazione e market making. Entrambi devono dare il loro “ok” per l’emissione. Infatti il desk di trading/strutturazione deve essere in grado di costruire il prodotto (quindi deve trovare le opzioni da comprare sul mercato per strutturare il prodotto). Al contempo, il market maker deve essere in grado di renderlo disponibile alle negoziazioni e garantirne la liquidità.

Se il prodotto non è “standard” in termini di struttura e sottostanti è necessaria un’approvazione di Borsa Italiana o eventualmente di altre autorità finanziarie (Consob, ad esempio) che confermi la possibilità di quotare un prodotto con tali caratteristiche. Se il prodotto è “standard”, questo passaggio viene omesso.

Dunque viene prodotta la documentazione (KID e Final Terms) – tale processo può essere automatizzato – e il Team dedicato all’emissione invia l’application per la quotazione a Borsa Italiana. 

Una volta ottenuta l’approvazione di Borsa Italiana sull’application, il prodotto è pronto per andare sul mercato e inizierà a quotare dal primo giorno di negoziazione.

Per alcuni prodotti, l’idea di prodotto parte dal trading/strutturazione o dal market making. 

In alcuni casi, gli emittenti lanciano una serie abbastanza ampia di prodotti con medesime caratteristiche (stessa struttura, barriere e scadenza) su diversi sottostanti. Spesso i prodotti nati con questa modalità non sono interessanti perchè:

– il singolo prodotto non è stato pensato specificatamente per quella fase di mercato o per il settore/tema al quale appartiene il sottostante

– le barriere non sono state poste su livelli chiave del sottostante

– la scadenza e le altre caratteristiche (come la frequenza premio) potrebbero non essere state ottimizzate per quel particolare prodotto.