fbpx

Investire nelle crociere: aggiornamento Shortlist

Investire nelle crociere: aggiornamento Shortlist

I sottostanti legati al tema travel stanno subendo una correzione che sembra essere guidata dall’idea che la ripresa del settore non sarà così immediata e si tornerà a regime non prima del 2022-2023, in alcuni casi si stima anche il 2024.

Una correzione che sta creando opportunità di breve interessanti soprattutto sui Certificati di investimento. Airbnb dagli oltre 180 dollari di qualche settimana fa è ora a 135.9, Tripadvisor da circa 60 dollari è ora sotto i 40.90, Booking dai 2505 è a 2348 dollari. I prodotti con barriere premio e capitale abbastanza profonde ed effetto memoria possono essere una soluzione interessante dall’alto rendimento. Tra questi, dalla nostra Shortlist segnaliamo il DE000VQ7BN69 e DE000VQ7BN85, entrambi a circa 91 euro in acquisto.

Mentre la maggior parte delle società travel hanno corretto, ci sono alcune società che sembrano essere piuttosto stabili e immuni da questa correzione: le società del settore delle crociere. Per loro era già noto fin dall’inizio che la ripresa sarebbe stata lenta. Nonostante le quotazioni siano “stabili”, la volatilità è abbastanza alta: il mercato stima dei movimenti futuri più ampi rispetto a quelli attuali.

Gli investitori che credono in una crescita del settore potrebbero acquistare le azioni ma in questo momento, seppur le società non sono tornate ai livelli pre-covid, hanno avuto un forte rialzo dai minimi di marzo 2020. Per questo investire con una barriera di protezione ha un doppio vantaggio: nel caso di discesa delle quotazioni dai valori attuali (entro la barriera), il capitale è protetto e ottengo il premio periodico; nel caso di salita, ottengo un rendimento positivo, anche se, nel caso di forti rialzi, inferiore rispetto all’investimento azionario.

Tra i sottostanti dei Certificati abbiamo tre azioni legati al business delle crociere: Carnival, Royal Caribbean, Norwegian Cruise Line.

Se si vuole investire su Certificati su single stock, purtroppo c’è al momento solo Carnival a disposizione ma i prodotti sono sopra la pari e non offrono rendimento.

Per quanto riguarda i basket, eliminando dalla selezione i Certificati in bid-only e i Certificati con un basso livello di market making e i Certificati che sono ampiamente sopra la pari:

  • CH0599555825: Memory Cash Collect di Leonteq su Carnival e Norwegian Cruise. Si acquista sopra 1128 euro. I sottostanti sono ampiamente sopra la pari (il worst-of è Carnival a +12.27%) quindi, ai valori attuali, va in autocall a settembre restituendo in totale, considerando il premio di giugno e settembre, 1120 euro. Troppo basso il rendimento per mettere a rischio il capitale.
  • JE00BLS3LD77: Memory Cash Collect con effetto airbag di Goldman Sachs su Carnival e Norwegian Cruise. Si acquista a 1039.95 euro. I sottostanti sono sopra la pari (il worst-of è Carnival a +3.87%) quindi, ai valori attuali, va in autocall a ottobre restituendo in totale, considerando tutti i premi periodici, 1054.5 euro. Troppo basso il rendimento per mettere a rischio il capitale.
  • XS2276536989: Memory Cash Collect di Mediobanca su Carnival, Royal Caribbean e Norwegian Cruise. Cedola incondizionata fino a giugno, condizionata da luglio in poi. Si acquista a 1038 euro. I sottostanti sono sopra la pari (il worst-of è Royal Caribbean a +16.46%) quindi, ai valori attuali, va in autocall a luglio restituendo in totale 1025.2 euro. Rendimento negativo in questo caso.

Rimane un solo Certificato “vivo”: il DE000VQ7Y0Q7, Memory Cash Collect di Vontobel su Carnival, Norwegian Cruise e Royal Caribbean. Basket settoriale e con sottostanti correlati. Si acquista sotto la pari a 98.60 euro. I sottostanti sono tutti leggermente sotto la pari (il worst-of è Carnival a -1.17%). Il premio è trimestrale del 3.38% (13.52% p.a.). Autocall possibile tra sei mesi, Barriera Autocall al 100%. Barriera premio e capitale al 60%.

Se i sottostanti dovessero salire nelle prossime settimane, tenderà verso il suo valore in caso di autocall ossia 106.76 euro. Se i sottostanti dovessero scendere (fino a un -40%), abbiamo in portafoglio un Certificato che ci paga un premio di 3.38 euro a trimestre.

Il Certificato ha una struttura ottimizzata ed è sicuramente molto interessante, per i sottostanti in sè, per gli strike catturati, per la profondità delle barriere e per il rendimento pari al 13.52% p.a. Pertanto il Certificato entra nella nostra Shortlist.

Abbiamo notato che lo spread è notevolmente più basso nel pomeriggio, dopo l’apertura del mercato americano, su cui sono quotati i sottostanti, quindi potrebbe essere più efficiente negoziare il prodotto nel pomeriggio.

Tutte le segnalazioni di aggiornamento Shortlist arrivano prima nel nostro Gruppo Facebook, a cui ti invito ad iscriverti se non lo avessi già fatto, così da avere le informazioni in tempo reale e poter partecipare alla discussione con gli altri investitori.

Condividi su

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on telegram
Telegram
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Ai sensi e agli effetti dell’art. 187 ter della legge Draghi si precisa ad ogni effetto di legge che l’autore del presente articolo non è iscritto all’Ordine dei Giornalisti e che pertanto detiene, o potrebbe detenere, i valori mobiliari oggetto delle sue analisi. Inoltre questo sito, ed i suoi contenuti, non costituiscono un servizio di consulenza finanziaria o un consiglio operativo, né costituiscono sollecitazione al pubblico risparmio, o a qualsivoglia forma di investimento. I risultati presentati non costituiscono alcuna garanzia relativamente ad ipotetiche performance future. Il sito ed i suoi contenuti hanno scopo puramente didattico, e chi scrive, nonostante abbia messo la massima cura nell’elaborazione dei dati e dei testi, declina ogni responsabilità su eventuali inesattezze dei dati riportati e chiunque investa i propri risparmi prendendo spunto dalle indicazioni riportate, lo fa a proprio rischio e pericolo. Si sottolinea inoltre che l’attività speculativa di trading e di investimento comporta notevoli rischi economici e pertanto il lettore è l’unico ed esclusivo responsabile di ogni sua decisione operativa.
Infine si sottolinea come i diritti di riproduzione, parziale o totale, dei contenuti del sito siano concessi solo dietro permesso scritto dell’autore e con espressa citazione della fonte.

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati