fbpx

Ultimi Articoli

Ufficio_Studi

Analisi Settoriale: Auto

Il comparto automotive globale dal 2020 ha subito un importante rallentamento causato dapprima dallo stop alle catene di approvvigionamento dovuto al primo lockdown in Cina, per poi passare alla crisi dei semiconduttori e al forte aumento dei prezzi delle materie prime. Mentre il primo problema si è decisamente alleviato (anche se nell’ultimo periodo sono tornate

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Aggiornamento trimestrali – 16.05.2022

La stagione delle trimestrali in USA si avvia alla sua conclusione, con i risultati delle aziende statunitense che hanno in gran parte sorpreso in positivo le attese degli analisti. Per questi primi tre mesi del 2022, le attese degli analisti di Refinitiv mostrano come ci si attenda un rialzo medio degli utili dell’11,1% su base

CONTINUA A LEGGERE
Alto_Gain

Alibaba: è un buon momento per acquistare?

Sappiamo tutti quanto la compravendita di prodotti si sia ormai spostata online e Alibaba non è altro che uno degli attori più apprezzati di questo trend che non accenna a fermarsi. Venerdì scorso, il titolo BABA ha guadagnato circa il 10% in seguito alle notizie diffuse da Pechino secondo cui il governo sarebbe interessato a

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Aggiornamento trimestrali – 09.05.2022

La stagione delle trimestrali in USA sta proseguendo all’insegna della positività. Secondo i dati di Refinitiv aggiornati al 5 maggio, delle 413 società dell’S&P 500 che hanno pubblicato i risultati del 1° trimestre 2022, il 79,9% ha riportato utili al di sopra delle attese degli analisti. Per quanto i ricavi, le stime degli esperti sono

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

La trimestrale di Netflix: come la pensano le banche d’affari

Tra le trimestrali che hanno sorpreso maggiormente gli investitori nell’attuale stagione delle trimestrali vi è sicuramente quella di Netflix. La società del settore dello streaming video ha riportato ricavi per 7,87 miliardi di dollari ed EPS di 3,53 dollari contro attese di rispettivi 2,89 dollari e 7,93 miliardi di dollari (dati Refinitiv). Ad accelerare le

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Tutte le trimestrali che ci hanno stupito: Netflix, Tesla, Apple, Amazon, Twitter, PayPal, Microsoft, Google, Delivery Hero e HelloFresh

La stagione delle trimestrali in USA è entrata nel vivo e sta andando meglio del previsto. Secondo i dati di Refinitiv al 28 aprile, delle 237 società dell’S&P 500 che hanno pubblicato i dati dei primi tre mesi del 2022, l’81% ha superato le stime degli analisti per quanto riguarda gli utili. Solitamente, il dato

CONTINUA A LEGGERE
PM in borghese

Alla ricerca di azioni resilienti: le Ferrovie Americane e le Spedizioni Express

Nel mio primo articolo avevo approfondito un settore non molto conosciuto dal piccolo risparmiatore ma dalle interessanti potenzialità in un contesto inflativo: il settore delle vernici. Oggi andiamo sempre alla ricerca di settori che potrebbero performare bene in un contesto inflativo, selezionando delle azioni in grado di aumentare i prezzi dei propri prodotti senza avere

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Analisi Settoriale: le linee aeree americane

Il 2020 può essere definito come il peggiore anno di sempre per le compagnie aeree. A causa della diffusione del Covid-19, il traffico aereo ha subito un netto calo tornando indietro di decenni. Oltre a questo, le varie misure di quarantena all’arrivo poste in atto da numerosi Governi dopo la fase acuta del Covid-19 hanno

CONTINUA A LEGGERE
Francesco Melandri

Sell in May… o a settembre?

Nel periodo 1928-2018 i rendimenti dell’S&P 500 da maggio a ottobre sono rimasti indietro rispetto ai rendimenti da novembre ad aprile. Le probabilità di un rendimento positivo da maggio a ottobre (71%,) sono solo leggermente inferiori alle probabilità di un rendimento positivo da novembre ad aprile (73%). Va considerato quindi che i rendimenti maggio-ottobre sono

CONTINUA A LEGGERE
Alessandro Pavan

Il Portafoglio in Certificati di Alessandro Pavan – 22.04.2022

Le ultime settimane sui mercati finanziari hanno visto una netta predominanza dei segni rossi su quelli verdi, con alcuni mercati che hanno performato negativamente in modo importante. Il peggiore, tra i mercati di riferimento, è senza dubbio il Nasdaq, in ribasso del 8,09% da inizio aprile e del 16,80% da inizio anno. Movimenti molto più

CONTINUA A LEGGERE
Niente più post da mostrare