fbpx
Archivio Articoli
francesca.fossatelli

La settimana finanziaria in pochi minuti

Come tutte le settimane, riassumiamo in pochi minuti di lettura le principali notizie finanziarie della settimana. Vuoi ricevere gli aggiornamenti su questo tipo di articoli? Iscriviti alla nostra Newsletter o al nostro Canale Telegram! News di Politica monetaria: BCE e FED News di Economia – Crescita e recessione Altre News Finanziarie Ti aspettiamo all’ITForum Milano

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

La Stagflazione sta arrivando: come prepararsi?

Come abbiamo riportato nel recap degli eventi della scorsa settimana (pubblicato sul nostro Canale Telegram) e nel webinar settimanale di giovedì scorso “Investire con Francesca Fossatelli” (che puoi rivedere a questo link) da un sondaggio di Bank of America emerge come la percentuale di gestori che si attende un periodo di stagflazione nei prossimi 12

CONTINUA A LEGGERE
PM in borghese

In viaggio per l’Europa con PM in Borghese: Germania

Da quando la Federal Reserve ha cominciato ad alzare i tassi di interesse per combattere l’inflazione statunitense, tutti i mercati azionari globali hanno sofferto correzioni significative. In un’atmosfera di mercato piuttosto difficile per gli investitori a lungo termine, pazienza e perseveranza sono molto importanti ed è dunque con questo spirito che ho continuato a cercare

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

She-Economy: Estée Lauder acquisisce Tom Ford

Estée Lauder ha acquistato Tom Ford per circa 2,8 miliardi di dollari, dando vita alla sua più grande acquisizione. La società è riuscita a prevalere su altri giganti del lusso, come Kering. È interessante evidenziare proprio come fino ad inizio mese i rumors riportavano che sarebbe stato il gruppo francese ad aggiudicarsi Tom Ford. Il

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Analisi azionaria: Enel

In un contesto di crisi energetica, il settore utility è osservato speciale. In alcune recenti dichiarazioni, il Presidente del Consiglio di Vigilanza della BCE, Andrea Enria, ha dichiarato che da giugno 2022 i prestiti concessi alle aziende del comparto sono arrivati a 350 miliardi di euro, il 5,5% del totale dei finanziamenti. Per Enria, questo

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

Un anno di Portafoglio in Certificati: “Obiettivo Resilienza” a +5.4%

A inizio novembre 2021, io e Alessandro Pavan abbiamo deciso di mostrare gratuitamente il nostro portafoglio in Certificati, io attraverso i canali telegram “Obiettivo: Resilienza” e “Cavalcare la volatilità” e Alessandro attraverso il canale “Portafoglio Bilanciato“. Venivamo da un anno di grandi rendimenti, il 2021 è stato per me uno dei migliori anni da investitore

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

Cosa è successo nell’ultima settimana? Principali notizie finanziarie e recap delle trimestrali USA

Gli eventi della settimana passata Le trimestrali della settimana passata La stagione delle trimestrali è ormai giunta al termine, con 461 società dell’S&P 500 che hanno pubblicato i risultati del 3° trimestre 2022. Nel dettaglio, delle aziende che hanno rilasciato i conti, il 57,83% ha sorpreso gli analisti sui ricavi, mentre il 69,13% lo ha fatto

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

Auto di lusso: Certificati con premi dal 10% al 21% annuo

A luglio avevamo approfondito il settore “auto di lusso” in un articolo dedicato, in cui avevamo evidenziato alcuni certificati interessanti. Oggi aggiorniamo la selezione a seguito dell’autocall di quella che ritengo fosse una delle migliori soluzioni sul mercato, il XS2377616185. Il certificato è stato segnalato più volte anche sui canali telegram del Servizio Segnali “Obiettivo

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

Cosa è successo nell’ultima settimana? Principali notizie finanziarie e recap delle trimestrali USA

I principali eventi della settimana finanziaria passata Le trimestrali della settimana passata La stagione delle trimestrali sta volgendo al termine, con 429 aziende dell’S&P 500 che hanno pubblicato i risultati del 3° trimestre 2022. Guardando al principale indice di Borsa statunitense, il 57,85% delle società che hanno pubblicato i risultati ha oltrepassato le attese sui

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Novembre: un mese storicamente positivo per le Borse

A settembre e ottobre abbiamo realizzato uno studio storico sull’andamento dei principali indici azionari europei ed americani per comprendere quante volte gli indici hanno avuto un andamento positivo, quale è stata la performance media storica mensile e la media negli anni in cui tale andamento era positivo e negli anni in cui il mese è

CONTINUA A LEGGERE
Alessandro Pavan

Big Cap Italiane: Premi dal 23% al 28% annuo

Alla chiusura di domani, martedì 1 novembre, molto probabilmente avverrà l’osservazione autocall per il certificato emesso da Marex a inizio luglio sul basket di big cap italiane con isin IT0006751280. Al momento il worst of Intesa quota oltre l’8% sopra strike, mentre gli altri sottostanti hanno un margine addirittura superiore (Eni +15%, Stellantis +16%, Unicredit

CONTINUA A LEGGERE
Alessandro Pavan

Alibaba e Nio: analisi su alcuni Certificati di recente emissione

L’evento che ha movimentato questo inizio di settimana è stato senza ombra di dubbio lo scossone subito dal mercato cinese, e da quello di Hong Kong in particolare, in seguito alla rielezione di Xi Jinping e alle modifiche nella composizione del Politburo, dal quale sono stati estromessi i membri più progressisti e aperti all’occidente, sostituiti

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

Il lunedì nero di Alibaba e NIO

Un lunedì nero per le aziende tecnologiche cinesi. Nella seduta di ieri Alibaba, la Amazon cinese, ha segnato un -20%, per poi riprendersi e chiudere la giornata a -12.5%. Il motivo di questa forte correzione, che porta la società ad un -64% da inizio anno, non è tanto assoggettabile a notizie societarie interne, quanto più

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Cosa è successo nell’ultima settimana? Principali notizie finanziarie e recap delle trimestrali USA

Cosa è successo nella settimana finanziaria? Inflazione Eurozona al 9,9% a settembre, leggermente sotto le attese del 10%; Dimissioni di Liz Truss dal ruolo di Primo Ministro inglese; Diversi commenti degli esponenti della Fed hanno fornito maggiori conferme sul prossimo rialzo dei tassi, che potrebbe dunque essere di altri 75 punti base; Lo yen raggiunge

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

Siamo alla fine del mercato orso?

Giovedì scorso abbiamo assistito al più grande turnaround dal 2020: l’S&P 500, dopo un’iniziale forte reazione al ribasso, a seguito della pubblicazione del dato relativo all’inflazione, ha chiuso la giornata in positivo con una differenza tra minimo e massimo toccati intraday del 4.8%. Abbiamo poi iniziato la settimana con forti rialzi su tutti i principali

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

Trimestrale di Netflix: Analisi Dettagliata

Nel terzo trimestre del 2022 i ricavi, l’utile operativo e la crescita negli abbonamenti hanno superato le previsioni del management e degli analisti: EPS: 3.10$ contro 2.12$ attesi (dati Bloomberg) Ricavi: 7.93 billion $ contro 7.846 billion $ attesi (dati Bloomberg) Numero di nuovi abbonati: 2.41 milioni contro 1.09 milioni attesi (dati StreetAccount) Netflix si

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

Inflazione e debolezza del settore assicurativo: un’opportunità per i riassicuratori?

Il settore assicurativo è uno dei settori più difensivi in assoluto, tuttavia negli ultimi mesi le azioni del settore hanno visto dei ribassi importanti e un aumento di volatilità non proprio scontati. Considerando le ultime ricerche sul settore mi sono chiesta se in un contesto di inflazione, recessione, tassi più elevati, il settore riassicurativo potesse

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

Netflix: cosa aspettarsi dalla trimestrale di oggi?

La scorsa settimana Netflix ha comunicato i suoi piani per la versione con pubblicità, che costerà 6,99 dollari al mese. Il nuovo abbonamento sarà inizialmente disponibile in 12 Paesi tra il primo e il 10 novembre. Stando alle rilevazioni del Wall Street Journal, la versione ad-supported di Netflix sarà una delle meno costose in circolazione

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

Beyond Meat: taglio del fatturato del 2022 e riduzione delle spese per puntare ad un flusso di cassa positivo nella seconda metà del 2023

Beyond Meat venerdì ha rilasciato un comunicato stampa con notizie positive e negative. L’iniziale reazione del mercato è stata fortemente negativa: -10% in pre-market per poi normalizzarsi -2%, tuttavia, in scia al -3% del Nasdaq ha chiuso la seduta con un -9.7%. Di seguito i punti salienti del comunicato stampa e in fondo le mie

CONTINUA A LEGGERE
Marco Arisi

Mercati: il punto della situazione

Le principali domande che si pongono attualmente gli operatori finanziari sono: “Quando terminerà questo Bear Market?”, “A che livello di prezzo si arriverà?”.Ora prima di rispondere, dobbiamo cambiare alcuni paradigmi consolidati usati dalla maggior parte degli operatori, in quanto, se da statistiche ufficiali, la maggior parte dei trader ed investitori perde soldi sui mercati, bisogna

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

La fine del trend dello Shortage di Chip?

Uno dei trend più interessanti del mercato dello scorso anno, che abbiamo approfondito in diversi articoli, era quello dello shortage di chip / mancanza di microchip: la forte domanda del settore tecnologico e del gaming (nonchè del settore auto) durante la pandemia aveva trainato al rialzo il prezzo delle azioni “pure player” di microchip. In

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

Varta: il -50% è giustificabile?

Quando un’azione perde in Borsa giornalisti, analisti ed esperti cercano sempre di trovare una giustificazione plausibile. In alcuni casi si verifica un evento estremamente negativo in grado di giustificare un forte crollo delle quotazioni, in altri invece il crollo sembra essere un pò troppo forte rispetto alla notizia che potrebbe averlo scatenato. Pensiamo a Carnival

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

L’approccio della tartaruga

L’S&P 500 toccava il suo massimo a fine dicembre per poi iniziare una discesa che dai 4766 punti l’ha portato ai 3680 punti attuali, una perdita del 23% in 270 giorni. Si tratta di 270 giorni in cui siamo stati esposti ad una serie di informazioni negative, dalla guerra all’inflazione, alla recessione, a problemi nelle

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Twitter vs Elon Musk

Abbiamo approfondito più volte con articoli e post nel Gruppo Facebook l’azione Twitter, specialmente alla luce dell’offerta di Elon Musk. Negli scorsi giorni, gli azionisti di Twitter hanno approvato la proposta di acquisto da parte di Elon Musk per 44 miliardi di dollari (54,20 dollari ad azione). Sebbene questa votazione sia necessaria per il completamento

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

FedEx e il suo peggior crollo dalla quotazione

La scorsa settimana, FedEx ha pubblicato i risultati del suo primo trimestre fiscale del 2023. Nel dettaglio, il gruppo ha riportato utili per azione a 3,44 dollari e ricavi a 23,2 miliardi di dollari: entrambi questi dati sono risultati ben al di sotto delle attese degli analisti censiti da Bloomberg, che si attendevano rispettivamente 4,28

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Ferrari e il settore “auto di lusso”

Secondo un report di J.D. Power, sempre più americani stanno comprando auto di lusso. In particolare, la quota di nuovi veicoli venduta da marchi rinomati (come BMW, Mercedes-Benz o Tesla) è cresciuta stabilmente negli anni precedenti, fino ad arrivare ad una quota del 17,3% di tutte le nuove auto vendute a giugno 2022 negli Stati

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Amazon e “The Rings of Power”

Con l’inizio di settembre Amazon ha reso disponibile per la visione la sua tanto attesa serie “The Lord of the Rings: The Rings of Power”. Secondo quanto ha comunicato la stessa società, la premiere è stata vista da oltre 25 milioni di persone a livello globale: si tratta del debutto più grande della storia dei

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Apple e il nuovo iPhone 14

Lo scorso 7 settembre si è tenuto il più importante evento Apple dell’anno. La società ha presentato tre prodotti di punta: iPhone 14, AirPods Pro e Apple Watch. Il device più interessante è sicuramente l’iPhone, che presenta principalmente tre miglioramenti, relativi a fotocamera, la possibilità di invio di messaggi satellitari in assenza di rete e

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

Settore Lusso: 4 Certificati di investimento difensivi

Dopo aver parlato del settore “auto di lusso”, in molti mi avete chiesto di analizzare i certificati sulle azioni legate al settore lusso più in generale (abbigliamento, gioielleria etc.). Prima di analizzare i certificati più interessanti, è opportuno approfondirne il settore. Inflazione e recessione: quale futuro per il settore del lusso? In un contesto di

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

Qual è il miglior certificato difensivo su Intesa e Unicredit? AGGIORNAMENTO

Con l’autocall del XS2377617829, Fixed Cash Collect di Barclays su Intesa e Unicredit, ho effettuato una nuova ricerca per posizionarmi nuovamente con una strategia difensiva su Intesa e Unicredit. Il 17 luglio avevo pubblicato questo articolo sui migliori certificati difensivi su Intesa e Unicredit. Unicredit e Intesa dal giorno di pubblicazione dell’articolo hanno realizzato rispettivamente +14.8% e +11.8%. Nell’articolo

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

Le trimestrali della settimana: Beyond Meat, Uber, Lyft, Airbnb, Tripadvisor, Paypal, Zalando e molte altre

La stagione delle trimestrali si avvia alla conclusione. Delle società dell’S&P 500 che hanno pubblicato i risultati del 2° trimestre 2022, il 63,4% ha sorpreso in positivo il consensus di Bloomberg per quello che riguarda i ricavi, mentre il 74,59% lo ha fatto per gli utili. Portando lo sguardo all’Europa, delle aziende dello STOXX 600

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Analisi azionaria: Carnival

Con l’aumento dei prezzi di quasi tutte le attività legate al turismo (biglietti aerei, hotel e ristoranti, per fare alcuni esempi), il settore crocieristico potrebbe vedere un’accelerazione. Guardando ai dati di STR, del Labour Department e di Cruise Sheet, messi in evidenza in un articolo del Wall Street Journal, da qui a fine anno negli

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

Le trimestrali della settimana: Apple, Amazon, Meta, Intesa, Eni, Enel, Unicredit, Volkswagen, Kering e molte altre

Continua a pieno ritmo la stagione delle trimestrali. Delle 277 società dell’S&P 500 che hanno pubblicato i conti, il 60,29% ha sorpreso in positivo le stime degli analisti censiti da Bloomberg sui ricavi, mentre il 74% lo ha fatto sugli utili. Dati meno positivi per quanto riguarda l’Europa, con 245 aziende che hanno reso noti

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

Un Certificato a Capitale Protetto con cedole dell’8.8% annuo

I Certificati a capitale protetto sono dei certificati che, salvo default dell’emittente, a scadenza rimborsano una percentuale predeterminata del capitale, indipendentemente da quanto accade sui sottostanti. Quindi un capitale protetto 100%, salvo default dell’emittente, ci restituirà a scadenza il 100% del valore nominale. Per chi volesse approfondire, l’ottava puntata del corso base sui certificati è

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

Le trimestrali della settimana: Netflix, Tesla, Twitter, American, Delta e United Airlines e molte altre

Siamo entrati nel vivo della stagione delle trimestrali USA. Stando ai dati rilasciati da Bloomberg, delle 104 società dell’S&P 500 che hanno pubblicato i risultati del 2° trimestre 2022, il 56% hanno superato le previsioni sui ricavi, mentre il 72% ha oltrepassato le stime sugli utili. Per l’Europa invece, delle 101 aziende dello STOXX 600

CONTINUA A LEGGERE
Francesco Melandri

Sell in May… ma con la leva

Nell’articolo di aprile avevamo parlato di Sell in May e di stagionalità, ed essendo uno degli argomenti tipici del periodo a maggio su Morningstar ricordavano che il non vendere a maggio vale anche per il mercato canadese. E’ un articolo su un mercato di cui si parla poco, meno esposto ai tecnologici e meno brillante

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

Qual è il miglior certificato difensivo su Intesa e Unicredit?

Da inizio anno le banche italiane per eccellenza hanno lasciato sul terreno una performance importante: -30% intesa (-5.5% nell’ultima settimana) e -37% Unicredit (-7.85% nell’ultima settimana). Non sappiamo se i ribassi sono destinati a continuare o meno ma probabilmente meglio giocare in difesa in questi momenti. Mi sono quindi chiesta: qual è il miglior Certificato

CONTINUA A LEGGERE
Alto_Gain

Azioni Netflix: conviene comprare?

C’è poco da dire, Netflix è una delle piattaforme di streaming online più apprezzate dal mondo con milioni e milioni di utenti in tutti gli angoli del nostro pianeta. Come portale per guardare serie TV, film, documentari e altri contenuti è sicuramente un portento, ma possiamo dire lo stesso quando si parla di azioni? Nelle

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Analisi azionaria: Zalando

Nel corso del 2020, le attività che basavano il loro modello di business sulle vendite online hanno visto aumentare in maniera decisa i ricavi, spinti dalle misure restrittive per frenare i contagi da Covid-19. I dati di Statista mostrano come i ricavi dell’e-commerce sono passati dai 2.620 miliardi di dollari nel 2019 a 3.240 miliardi

CONTINUA A LEGGERE
Alto_Gain

TripAdvisor: conviene acquistare le sue azioni?

Potresti aver deciso di viaggiare in giro per il mondo o, semplicemente, nel tuo paese di origine. Tuttavia, non hai idea di dove andare a dormire, mangiare e divertirti. Probabilmente, anche tu come noi, almeno una volta nella vita, ti sarai fatto un giro su Tripadvisor per cercare le informazioni sul miglior ristorante della zona.

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

L’inverno delle crypto o “Crypto Winter”: quale futuro per Coinbase?

Nel corso degli ultimi anni, le criptovalute hanno visto crescere la loro quota di interesse passando dall’essere considerate solo da una nicchia di appassionati al grande pubblico, grazie ai primi forti rialzi del Bitcoin, che hanno innescato una forte crescita dei volumi. Con i primi ETF sul Bitcoin le valute virtuali sono state prese sempre

CONTINUA A LEGGERE
Alto_Gain

Airbnb: è un buon momento per acquistare?

A partire dalla diffusione della pandemia in tutto il mondo, il titolo di Airbnb è stato schiacciato dagli avvenimenti che hanno caratterizzato la prima metà del 2020. La piattaforma che si occupa di rendere più semplice viaggiare ha affrontato una brusca riduzione delle entrate: non solo meno persone erano disposte a viaggiare durante quel periodo,

CONTINUA A LEGGERE
Alessandro Pavan

Alta volatilità: nuove emissioni e potenziali occasioni

Spulciando tra le nuove emissioni di questi giorni, ho notato come alcuni certificati emessi da Vontobel, abbiano fatto strike nella giornata di venerdì, prima dello storno pomeridiano che ha coinvolto tutti i mercati. Ne consegue che oggi prezzano tutti ben sotto la pari in quanto i sottostanti tra la chiusura della scorsa ottava e l’apertura

CONTINUA A LEGGERE
Alessandro Pavan

Analisi Titolo: Fastly

Come richiesto nella Private Room di martedì di seguito un’analisi sulla situazione del titolo Fastly. Partendo da un’analisi grafica, di seguito trovate sia il grafico storico dalla quotazione di maggio 2019 che quello degli ultimi tre mesi. Per quanto riguarda il primo grafico, è facile notare come il titolo si trovi oggi al di sotto

CONTINUA A LEGGERE
Francesco Melandri

Un mercato a sconto: il Giappone

Nonostante la stagionalità del periodo estivo non sia particolarmente invitante per l’investimento azionario, per chi vuole inserire in portafoglio un mercato che non è salito eccessivamente può guardare a quello Giapponese. Il Giappone è il secondo componente dell’indice MSCI World dopo gli Stati Uniti e negli anni ’80 arrivò a pesare più del 40% (per

CONTINUA A LEGGERE
Marco Arisi

Il mondo degli algoritmi

Ad oggi circa il 60-75% degli scambi nei mercati americani è effettuato da algoritmi. Essere consapevoli di questa statistica e capirne le implicazioni non é scontato: nel nostro inconscio è radicata la convinzione che quando compriamo o vendiamo uno strumento finanziario lo facciamo contro altre persone, altri investitori che hanno una view opposta alla nostra

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Analisi Settoriale: Auto

Il comparto automotive globale dal 2020 ha subito un importante rallentamento causato dapprima dallo stop alle catene di approvvigionamento dovuto al primo lockdown in Cina, per poi passare alla crisi dei semiconduttori e al forte aumento dei prezzi delle materie prime. Mentre il primo problema si è decisamente alleviato (anche se nell’ultimo periodo sono tornate

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Aggiornamento trimestrali – 16.05.2022

La stagione delle trimestrali in USA si avvia alla sua conclusione, con i risultati delle aziende statunitense che hanno in gran parte sorpreso in positivo le attese degli analisti. Per questi primi tre mesi del 2022, le attese degli analisti di Refinitiv mostrano come ci si attenda un rialzo medio degli utili dell’11,1% su base

CONTINUA A LEGGERE
Alto_Gain

Alibaba: è un buon momento per acquistare?

Sappiamo tutti quanto la compravendita di prodotti si sia ormai spostata online e Alibaba non è altro che uno degli attori più apprezzati di questo trend che non accenna a fermarsi. Venerdì scorso, il titolo BABA ha guadagnato circa il 10% in seguito alle notizie diffuse da Pechino secondo cui il governo sarebbe interessato a

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Aggiornamento trimestrali – 09.05.2022

La stagione delle trimestrali in USA sta proseguendo all’insegna della positività. Secondo i dati di Refinitiv aggiornati al 5 maggio, delle 413 società dell’S&P 500 che hanno pubblicato i risultati del 1° trimestre 2022, il 79,9% ha riportato utili al di sopra delle attese degli analisti. Per quanto i ricavi, le stime degli esperti sono

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

La trimestrale di Netflix: come la pensano le banche d’affari

Tra le trimestrali che hanno sorpreso maggiormente gli investitori nell’attuale stagione delle trimestrali vi è sicuramente quella di Netflix. La società del settore dello streaming video ha riportato ricavi per 7,87 miliardi di dollari ed EPS di 3,53 dollari contro attese di rispettivi 2,89 dollari e 7,93 miliardi di dollari (dati Refinitiv). Ad accelerare le

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Tutte le trimestrali che ci hanno stupito: Netflix, Tesla, Apple, Amazon, Twitter, PayPal, Microsoft, Google, Delivery Hero e HelloFresh

La stagione delle trimestrali in USA è entrata nel vivo e sta andando meglio del previsto. Secondo i dati di Refinitiv al 28 aprile, delle 237 società dell’S&P 500 che hanno pubblicato i dati dei primi tre mesi del 2022, l’81% ha superato le stime degli analisti per quanto riguarda gli utili. Solitamente, il dato

CONTINUA A LEGGERE
PM in borghese

Alla ricerca di azioni resilienti: le Ferrovie Americane e le Spedizioni Express

Nel mio primo articolo avevo approfondito un settore non molto conosciuto dal piccolo risparmiatore ma dalle interessanti potenzialità in un contesto inflativo: il settore delle vernici. Oggi andiamo sempre alla ricerca di settori che potrebbero performare bene in un contesto inflativo, selezionando delle azioni in grado di aumentare i prezzi dei propri prodotti senza avere

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Analisi Settoriale: le linee aeree americane

Il 2020 può essere definito come il peggiore anno di sempre per le compagnie aeree. A causa della diffusione del Covid-19, il traffico aereo ha subito un netto calo tornando indietro di decenni. Oltre a questo, le varie misure di quarantena all’arrivo poste in atto da numerosi Governi dopo la fase acuta del Covid-19 hanno

CONTINUA A LEGGERE
Francesco Melandri

Sell in May… o a settembre?

Nel periodo 1928-2018 i rendimenti dell’S&P 500 da maggio a ottobre sono rimasti indietro rispetto ai rendimenti da novembre ad aprile. Le probabilità di un rendimento positivo da maggio a ottobre (71%,) sono solo leggermente inferiori alle probabilità di un rendimento positivo da novembre ad aprile (73%). Va considerato quindi che i rendimenti maggio-ottobre sono

CONTINUA A LEGGERE
Alessandro Pavan

Il Portafoglio in Certificati di Alessandro Pavan – 22.04.2022

Le ultime settimane sui mercati finanziari hanno visto una netta predominanza dei segni rossi su quelli verdi, con alcuni mercati che hanno performato negativamente in modo importante. Il peggiore, tra i mercati di riferimento, è senza dubbio il Nasdaq, in ribasso del 8,09% da inizio aprile e del 16,80% da inizio anno. Movimenti molto più

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Analisi Settoriale – Booking Online e Crociere

Tra gli effetti dell’arrivo della pandemia di Covid-19 nel 2020 vi è sicuramente quello di aver sostanzialmente congelato il settore turistico. Le misure di contenimento dei contagi, caratterizzate dallo stop agli spostamenti fisici delle persone hanno penalizzato il turismo, che solo nella seconda metà del 2021 ha visto una ripartenza. Con le minori paure in

CONTINUA A LEGGERE
Alto_Gain

La più grande azienda di bevande analcoliche del mondo

The Coca-Cola Company (NYSE: KO) è la più importante azienda globale di bevande. La conosciamo tutti, chi non ha provato una sua bevanda? Stiamo parlando di un colosso i cui prodotti sono venduti in più di 200 Paesi. Giusto per tenere a mente quali sono i marchi dell’azienda: Coca-Cola, Sprite, Fanta e altre bibite gassate:

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Analisi del Settore Bancario

Se con la ripresa dopo il Covid-19 le speranze per una ripresa economica apparivano solide, l’accelerazione dell’inflazione e il successivo conflitto tra Russia e Ucraina hanno peggiorato notevolmente le speranze di crescita a livello globale. Uno studio condotto dal National Institute of Economic and Social Research britannico pubblicato a inizio marzo 2022 stima che la

CONTINUA A LEGGERE
Alessandro Pavan

Il Portafoglio in Certificati di Alessandro Pavan – 01.04.2022

Dopo il corposo rimbalzo messo a segno nella seconda parte del mese di marzo, in chiusura di settimana i mercati tirano leggermente il fiato. Principali indici che rimangono comunque in ampio territorio negativo da inizio anno, con FTSE MIB a -8,71%, DAX -9,18%, Nasdaq -8,71% e S&P500 a -4,63%. Mentre gli indici americani hanno fatto

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

YouFinance 2022: Webinar e Dispensa a cura di FreeFinance

Anche quest’anno FreeFinance è partner dell’evento YouFinance, l’evento dedicato all’educazione finanziaria promosso da Traderlink e QN Economia, che ogni anno coinvolge formatori e professionisti del settore con la pubblicazione di webinar e dispense di approfondimento. L’evento è completamente gratuito e ha una durata di due mesi, dal 14 febbraio al 22 aprile. Dal 14 febbraio

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Analisi Settoriale: il Settore dei Pagamenti Digitali

La crescente digitalizzazione dell’economia ha portato con sé numerosi cambiamenti nella vita di tutti i giorni degli individui. Tra questi possiamo annoverare i metodi di pagamento, che stanno passando sempre più nel formato digitale. Questo fenomeno sta prendendo sempre più piede anche in un Paese ancorato all’uso del contante come l’Italia. Secondo i dati pubblicati

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Palantir e il settore del big data

Con un mondo sempre più interconnesso e basato sulle informazioni, l’analisi dei big data risulta fondamentale nel processo decisionale di numerosi soggetti o istituzioni: Palantir è uno dei leader di settore. La società è stata fondata a Denver da Peter Thiel, Nathan Gettings, Joe Lonsdale, Stephen Cohen e Alex Karp nel 2003 e basa il suo modello

CONTINUA A LEGGERE
Alto_Gain

Beyond Meat è ancora un pasto delizioso per gli orsi? 

Beyond Meat, Inc. (NASDAQ: BYND) è un’azienda leader nel settore della carne vegetale. Noi di altogain.it ci abbiamo puntato molto all’inizio della pandemia e per tutto l’anno 2020 e ora è continuamente sotto i nostri radar. Proviamo a fare il punto della situazione analizzando gli ultimi eventi per capire insieme se ci sono i presupposti

CONTINUA A LEGGERE
Alessandro Pavan

Il Portafoglio in Certificati di Alessandro Pavan – 25.03.2022

Rimbalzo importante dei mercati che dai minimi segnano rialzi a doppia cifra sia in Europa che in America. In particolare, mentre gli indici del vecchio continente sono ancora al di sotto dei valori del 24 febbraio, giorno dell’invasione russa in Ucraina, i listini d’oltreoceano hanno ampiamente recuperato, con l’S&P500 e il Nasdaq saliti oltre il

CONTINUA A LEGGERE
Alto_Gain

In attesa degli utili Q4 di NIO

Domani (24 Marzo 2022) alla chiusura dei mercati, Nio (NYSE: NIO) pubblicherà il suo rapporto sugli utili del quarto trimestre 2021 e della chiusura dell’anno. Da qui probabilmente incominceremo a capire la direzione che il titolo prenderà per i prossimi mesi. Cosa possono aspettarsi gli azionisti di NIO dai dati sugli utili? Cosa è successo

CONTINUA A LEGGERE
Ufficio_Studi

Analisi settoriale: Food Delivery

Il settore del food delivery vede le sue origini nel 1994, quando Pizza Hut ha evaso il primo ordine online di sempre per una pizza. L’industria è in continuo sviluppo e si suddivide principalmente in due segmenti: Restaurant-to-Consumer Delivery (RtC): dove gli ordini vengono spediti direttamente dai ristoranti e possono essere effettuati su piattaforme terze

CONTINUA A LEGGERE
Alessandro Pavan

Il Portafoglio in Certificati di Alessandro Pavan – 18.03.2022

Oggi non mi soffermo sul commento dei mercati, cui dedicheremo magari qualche minuto in apertura del webinar di questa sera e passo direttamente ad un veloce commento del portafoglio e ad una istruzione operativa. In una settimana che per gli indici americani rappresenta una delle migliori dal 2020, rimbalzano i prezzi di tutti i certificati

CONTINUA A LEGGERE
PM in borghese

Alla ricerca di azioni resilienti: il settore della produzione di vernice

Buongiorno a tutti, sono un portfolio manager da oltre 20 anni, specializzato in investimenti in equity nel medio termine e scriverò nei prossimi mesi alcuni articoli con focus settoriale sull’azionario europeo e statunitense. Francesca selezionerà dei certificati legati alle azioni che andremo ad approfondire, fornendo soluzioni di investimento ottimizzate, in grado di proteggere il capitale

CONTINUA A LEGGERE
Alessandro Pavan

Il Portafoglio in Certificati di Alessandro Pavan – 11.03.2022

Continuano le giornate ad elevata volatilità, con i mercati sottoposti ad un insieme di variabili che per numero e per importanza degli effetti, poche volte si erano visti contemporaneamente.  Da un lato, continua a tenere banco il conflitto tra Russia ed Ucraina. Dopo qualche accenno di disgelo, che aveva fatto esultare i listini nei giorni

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

L’incertezza: la migliore amica dell’emotività

L’MSCI World dai massimi di quest’anno ha perso più del 13%. L’MSCI World è l’indice che racchiude large e mid-cap di 23 Paesi sviluppati ed è costruito su oltre 1500 azioni. Questo dato ci fa capire che anche un portafoglio ben diversificato di azioni quest’anno è in forte perdita. Pertanto, se abbiamo un portafoglio di

CONTINUA A LEGGERE
Francesco Melandri

Il comportamento dei Bond davanti alla guerra

In un precedente articolo su Freefinance si parlava dei rischi delle obbligazioni. Rischio di tasso Rischio valuta Rischio di credito Negli ultimi mesi ci si è concentrati sul rischio tassi o meglio sull’aumento dei tassi e relativa discesa di prezzi delle obbligazioni. L’attacco Russo ha riportato alla ribalta gli altri 2 rischi. I Bond americani

CONTINUA A LEGGERE
Alessandro Pavan

Il Portafoglio in Certificati di Alessandro Pavan – 03.03.2022 

Ad una settimana esatta dallo scoppio della guerra in Ucraina facciamo il punto sulla situazione dei mercati e del nostro portafoglio in certificati. Andamento completamente diverso tra gli indici europei e quelli americani, dovuto sicuramente al fatto che le aziende e le economie europee sono molto più esposte al mercato russo di quanto non lo

CONTINUA A LEGGERE
Alessandro Pavan

Il Portafoglio in Certificati di Alessandro Pavan – 18.02.2022

Anche il secondo mese dell’anno volge al termine e, come avvenuto a gennaio, non possiamo certo dire di esserci annoiati sui mercati finanziari. Le due macrotematiche che hanno contraddistinto le ultime settimane sono state sicuramente le tensioni e i venti di guerra al confine ucraino e i cambiamenti di politica monetaria paventati dalle banche centrali.

CONTINUA A LEGGERE
Marco Arisi

Mercati rossi e verdi: come agiscono gli HFts

Perchè il mercato assume il colore rosso o verde? Chi c’è dietro a queste repentine variazioni? All’inizio del mio percorso di trading/investitore, ho studiato molti libri e operato su tutti gli indicatori e oscillatori più in voga del momento, il risultato era sempre in pari, forse se avessi tirato una moneta cercando di stimare il

CONTINUA A LEGGERE
Marco Arisi

Discesa dei titoli tecnologici e algoritmi quantitativi: c’è una correlazione?

Nel suo ultimo report Catherine Wood attribuiva il forte calo delle azioni nel portafoglio di Ark Investment (tra cui troviamo Tesla, Teladoc, Roku, Coinbase, Zoom, Block, Twitter, Palantir) anche ad algoritmi quantitativi. Questi algoritmi rappresentano il 70% di tutto il trading negli Stati Uniti e percentuali più elevate in periodi di forte volatilità. Avendo visto

CONTINUA A LEGGERE
Alessandro Pavan

Certificati deprezzati

Come accennato nel webinar con Francesca di giovedì scorso, nel quale abbiamo analizzato l’andamento particolarmente negativo di molte stock del Nasdaq negli ultimi mesi, vi elenco di seguito alcune idee su certificates molto deprezzati a causa della discesa dei sottostanti, che possono offrire in termini di ritorno sull’investimento, percentuali normalmente non immaginabili. Si tratta ovviamente

CONTINUA A LEGGERE
Francesco Melandri

I cavalli su cui punta il mercato

Visto un inizio d’anno borsistico che forse in pochi si aspettavano, voglio in questo articolo soffermarmi su come stanno affrontando questo periodo diversi settori e diversi fattori di investimento attraverso il comportamento di alcuni ETF disponibili su Borsa italiana. Investimento Fattoriale In un precedente articolo abbiamo visto l’investimento fattoriale parlando del Momentum (qui una introduzione

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

Investire nel 2022: cambio di paradigma e cambio di strategie

Il 2022 è un anno che già nei primi mesi ci ha abituato a grandi sorprese. Tanta volatilità, tanti dati economico-finanziari, tante view contrastanti ma soprattutto tanta incertezza sul futuro. Il Nasdaq segna il suo peggior mese dal 2008, un -13%. I titoli growth che negli ultimi anni avevano sostenuto le performance positive di tanti

CONTINUA A LEGGERE
Alessandro Pavan

Il Portafoglio in Certificati di Alessandro Pavan – 19.01.2022

Oggi non mi dilungo troppo sull’andamento dei mercati, quanto più sull’operatività del portafoglio. L’ultima settimana ha visto un’ulteriore discesa del Nasdaq, che ha trascinato in misura minore anche l’S&P500, mentre in Europa sia il Dax che il FTSE MIB hanno lasciato sul terreno poco più di un punto percentuale. Il rialzo dei rendimenti obbligazionari a

CONTINUA A LEGGERE
Alessandro Pavan

Il Certificato della Settimana di Alessandro Pavan

La volatilità di queste prime settimane dell’anno si è portata in dote anche alcune emissioni interessati in ambito certificati. Oggi volevo soffermarmi in particolare sul DE000VX5RGD9 che ha come sottostanti Alibaba e Nio. E’ un certificato che mi piace particolarmente perché combina diversi fattori: view positiva su entrambi i titoli, prezzi di strike bassi e

CONTINUA A LEGGERE
Alessandro Pavan

Il Portafoglio in Certificati di Alessandro Pavan – 12.01.2022

In Spagna iniziavano i mondiali di calcio che ci avrebbero portato ad alzare la coppa per la terza volta. In Argentina, finiva la guerra delle Falkland che con la vittoria britannica rilanciava il lustro coloniale della Regno Unito. Negli Stati Uniti, centinaia di migliaia di persone protestano contro le armi nucleari. Il primo telefono cellulare

CONTINUA A LEGGERE
Alessandro Pavan

L’outlook 2022 di Alessandro Pavan

Come ogni anno, nel mese di dicembre, vengono pubblicati da tutte le principali banche e i principali asset manager, gli outlook sull’anno successivo. Si chiamano previsioni ed hanno un ampio margine di errore, perché altrimenti, anziché “Outlook 2022” si chiamerebbero “Guide per diventare milionari”. Per questo motivo quindi non vanno intesi come un vademecum sul

CONTINUA A LEGGERE
Tony Cioli Puviani

E se improvvisamente decidessi di indossare il “tight”?

Sono un omone di oltre 110 kg, abituato a mangiare tutto quello che mi pare, sedentario e poco incline ai sacrifici che comportano una dieta corretta. Se adesso qualcuno mi chiedesse di indossare il “tight” come reagirei? Il 5 gennaio sono state rese pubbliche le minute dell’ultima riunione della FED. Da queste emerge che l’atteggiamento

CONTINUA A LEGGERE
Alessandro Pavan

Il Portafoglio in Certificati di Alessandro Pavan – 05.01.2022

Con la chiusura dell’anno solare e di conseguenza di quello borsistico è tempo di bilanci. Quello appena trascorso, il secondo condizionato dal Covid, è stato un anno estremamente positivo per i mercati, molto più di quanto si potesse immaginare 365 giorni fa. Gli stimoli monetari delle banche centrali hanno spinto i listini, supportati poi da

CONTINUA A LEGGERE
Francesco Melandri

La strategia Covered Call è attuabile con gli ETF?

La Covered Call è una strategia che prevede la vendita di una opzione call “out of the money” (ovvero con prezzo di esercizio maggiore del valore attuale del sottostante) e l’acquisto del sottostante. Facciamo prima un veloce ripasso. L’opzione è un contratto standardizzato che da al compratore il diritto, ma non l’obbligo di comprare (call) o vendere

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

Novità di FreeFinance per il 2022

A quasi un anno dalla sua nascita, FreeFinance è diventato uno dei siti di riferimento per gli investitori in Certificati. Vi ringraziamo per averci seguito finora e speriamo di poter ricambiare la vostra fiducia con una serie di servizi gratuiti nel 2022. La forza di FreeFinance è la sua community, un insieme di investitori curiosi

CONTINUA A LEGGERE
Tony Cioli Puviani

Il segreto di Pulcinella

Mercoledì 15 dicembre la Fed ha rivelato il segreto di Pulcinella dei mercati: lo stimolo sarà ritirato più velocemente del previsto e i tassi USA cominceranno a salire, probabilmente dalla prossima primavera con tre aumenti dello 0.25% nel corso del 2022. I mercati sono quindi crollati? Assolutamente no, anzi. Le politiche di comunicazione della banca

CONTINUA A LEGGERE
Alessandro Pavan

Il Portafoglio in Certificati di Alessandro Pavan – 18.12.2021

Settimana di banche centrali e di scadenze tecniche ma mercati che, come oramai di consueto, non ne escono troppo turbati. Martedì è toccato alla FED, con Jerome Powell che ha annunciato il raddoppio del tapering, con una riduzione da 15 a 30 miliardi di dollari al mese, nell’ottica di imprimere una prima svolta alla politica

CONTINUA A LEGGERE
francesca.fossatelli

Investire sul settore dei pagamenti, mancanza di chip, inflazione & Aggiornamento Shortlist

Durante l’ultima Private Room del 2021, tenutasi in diretta lunedì 13 dicembre, l’appuntamento dedicato solo ed esclusivamente alle domande degli investitori, sono emerse alcune domande che richiedevano ulteriore approfondimento a cui rispondo con il presente articolo. Approfondimento settoriale: il settore dei pagamenti Il ribasso di PayPal delle ultime settimane ha reso molto interessante l’azione, su

CONTINUA A LEGGERE
Alessandro Pavan

Il Portafoglio in Certificati di Alessandro Pavan – 10.12.2021

Dall’ultima revisione di portafoglio fatta il 22 novembre sembra passata un’eternità, ed effettivamente sono state tre settimane borsistiche piuttosto movimentate. Sul finire di quella settimana, infatti, la diffusione della notizia su una nuova variante di Covid proveniente dal Sudafrica, nominata in seguito Omicron, ha gettato nel panico i mercati, con perdite giornaliere che hanno ricordati

CONTINUA A LEGGERE