fbpx

ETF e certificati su Games & eSports

ETF e certificati su Games & eSports

Internet ha rivoluzionato il settore dei videogiochi, con giocatori in grado di competere, da soli o in squadra, contro avversari a migliaia di chilometri di distanza. I risultati e le partite più avvincenti possono essere condivise con un grande pubblico: gli eSports sono diventati così popolari che sono state costruite arene per ospitare eventi di gioco. Nel 2020 il mondo degli eSports ha visto calare il montepremi totale dei tornei rispetto al 2019, ma negli ultimi 10 anni è comunque esploso passando dai 4 milioni di $ in premi nel 2009 ai 230 nel 2019. Il tema dei videogiochi online e offline è stato uno dei megatrend più interessanti del 2020.

L’ETF di riferimento è il VanEck Vectors Video Gaming and eSports UCITS (ESPO: IE00BYWQWR46) che segue l’indice MVIS Global Video Gaming and eSports. Quest’indice  seleziona aziende che generano almeno il 50% dei loro ricavi da video giochi / eSports, sia dal software che dall’hardware. Tra i principali componenti troviamo:

  • Nvidia 
  • Tencent
  • AMD
  • Nintendo
  • Sea Ltd
  • Activision Blizzard
  • Take-Two Interactive Sw.
  • Eletronic Arts
  • Ubisoft
  • Konami

A livello geografico il fondo è esposto al 35% sugli USA, il 23% sulla Cina e il 19% sul Giappone. Complessivamente il 60% dell’ETF è riconducibile all’Asia e solo un 5% all’Europa.

Confrontiamo questo prodotto sia con l’indice tecnologico Nasdaq100, investibile ad esempio attraverso il popolare ETF EQQQ, sia con l’ETF Emerging Markets Internet and Ecommerce UCITS ETF (EMQQ: IE00BFYN8Y92), che investe nelle principali società di internet ed e-commerce operanti nei mercati emergenti, compresi social network e giochi online.

Vediamo che la correlazione di ESPO (dati giornalieri) è simile sia al Nasdaq sia al EMQQ, mentre la performance è estremamente simile a quella dell’Emerging Markets Internet and Ecommerce.

Passando al rischio/rendimento si nota come gli eSports siano meno volatili, ma va detto che lo storico è molto breve (da settembre 2019) e l’unica crisi occorsa nel periodo ha avuto un impatto molto modesto sui giochi online.

Esistono anche dei certificati di tipo tracker sia di Vontobel (DE000VP9VRZ3), sia di Leonteq (CH0594787415), per esporsi sul settore gaming. Vi sono infine dei certificati a capitale condizionatamente protetto su azioni legate ai giochi e, tra questi, 2 prodotti che abbiamo già incontrato in un precedente Webinar:

il CH0566287113 è un memory Cash Collect su:

  • Electronic Arts
  • Activision
  • Hasbro

il DE000VQ429F6 è un memory Cash Collect su :

  • Electronic Arts
  • Activision
  • Ubisoft

Considerando le correlazioni delle 4 azioni a 5 anni (dati mensili) vediamo che le due maggiormente correlate sono Electronic Arts e Activision entrambe quotate al Nasdaq, seguite da Ubisoft; si nota infine come Hasbro sia legata ai giochi fisici.

Condividi su

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on telegram
Telegram
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Ai sensi e agli effetti dell’art. 187 ter della legge Draghi si precisa ad ogni effetto di legge che l’autore del presente articolo non è iscritto all’Ordine dei Giornalisti e che pertanto detiene, o potrebbe detenere, i valori mobiliari oggetto delle sue analisi. Inoltre questo sito, ed i suoi contenuti, non costituiscono un servizio di consulenza finanziaria o un consiglio operativo, né costituiscono sollecitazione al pubblico risparmio, o a qualsivoglia forma di investimento. I risultati presentati non costituiscono alcuna garanzia relativamente ad ipotetiche performance future. Il sito ed i suoi contenuti hanno scopo puramente didattico, e chi scrive, nonostante abbia messo la massima cura nell’elaborazione dei dati e dei testi, declina ogni responsabilità su eventuali inesattezze dei dati riportati e chiunque investa i propri risparmi prendendo spunto dalle indicazioni riportate, lo fa a proprio rischio e pericolo. Si sottolinea inoltre che l’attività speculativa di trading e di investimento comporta notevoli rischi economici e pertanto il lettore è l’unico ed esclusivo responsabile di ogni sua decisione operativa.
Infine si sottolinea come i diritti di riproduzione, parziale o totale, dei contenuti del sito siano concessi solo dietro permesso scritto dell’autore e con espressa citazione della fonte.

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati