fbpx

Investire nell’oro con gli ETF ed i Certificates

Investire nell’oro con gli ETF ed i Certificates

Un modo moderno per investire nell’oro, riserva di valore e asset difensivo, è farlo con gli ETF ed i Certificates nelle aziende che lo estraggono: i Gold Miners. Quindi investendo tramite ETF  ci si protegge dal rischio e si ha anche l’effetto di copertura dall’inflazione (in dollari).

Due prodotti quotati che permettono un’esposizione alle società aurifere sono:

  • VanEck Vectors Gold Miners UCITS ETF (GDX): investe in un portafoglio di titoli azionari che segue la performance dell’indice NYSE Arca Gold Miners. L’indice NYSE Arca Gold Miners è un indice globale, che traccia le prestazioni delle più grandi società quotate in borsa in tutto il mondo che sono principalmente coinvolte nell’estrazione di oro e argento. L’80% delle società rappresentate capitalizza sopra i 5 miliardi di $.
  • VanEck Vectors Junior Gold Miners UCITS ETF (GDXJ): investe in un portafoglio di titoli azionari che segue le performance dell’indice MVIS Global Junior Gold Miners. L’indice MVIS Global Junior Gold Miners è un indice globale, che traccia le prestazioni delle società junior più liquide nel settore minerario globale dell’oro e dell’argento che generano o intendono generare almeno il 50% dei loro ricavi da questo settore. Il 60% delle società rappresentate capitalizza sotto i 5 miliardi di $.

I primi 9/10 titoli degli ETF raggiungono il 50/60% della capitalizzazione dei fondi.

Principali paesi in cui investonoGDXGDXJ
Canada42%45%
Australia18%20%
USA14%4.7%
Sudafrica4.26%7%
Brasile6.43%4%
Peso primi 5 paesi84%81%
Esposizione geografica GDX – GDXJ

La correlazione

La correlazione media 2009-2020 tra GDX e GDXJ è stata 0.94 ed è stata abbastanza costante nel tempo, considereremo quindi solo GDX per le analisi successive.

Vediamo ora la matrice della correlazione (2007-21 dati mensili) tra oro, l’etf sui gold miners e 3 società aurifere (che si trovano anche nel certificato sui gold miners presentato poco tempo fa) :

  • Barrick Gold
  • Newmont Corp.
  • Kinross Gold

La correlazione media tra i vari miners e oro è positiva, con Barrick e Newmont maggiormente correlati al metallo giallo e all’etf sui miners, di cui sono i principali componenti.

La correlazione rolling a 12 mesi tra Barrick Gold Corporation e l’etf sull’oro (GLD) è sempre positiva e generalmente superiore a 0.5 ma non costante.

Valutiamo ora il rischio, il VaR a 1 mese al 90% nel periodo considerato varia dal -5% dell’oro al 11%-14% dei vari miners. Semplificando possiamo aspettarci che 1 mese all’anno le società aurifere perdano l’11% (o più). Questo può essere utile per valutare un ingresso ad esempio dopo una correzione. 

Investire sui gold miners non è esattamente equivalente all’investimento in oro ma è molto correlato e generalmente più volatile, caratteristica che può essere sfruttata (trading/opzioni/certificati).

Ricapitolando su Borsa Italiana abbiamo diversi ETP sull’oro, i più grandi sono:

  • Invesco Physical Gold A (SGLD : IE00B579F325)
  • WisdomTree Physical Gold (PHAU : JE00B1VS3770)

Per chi volesse il cambio coperto: 

  • Xtrackers Physical Gold EUR Hedged ETC (XAD1 : DE000A1EK0G3)

Per i miners sono disponibili i prodotti visti nell’approfondimento:

  • VanEck Vectors Gold Miners UCITS ETF (GDX : IE00BQQP9F84)
  • VanEck Vectors Junior Gold Miners UCITS (GDXJ : IE00BQQP9G91)

Il Certificato sui Gold miners di cui avevamo parlato è il DE000VP984R6, attualmente molto interessante perché sotto la pari, a 97 euro, con un premio del 13% annualizzato e protezione del capitale con barriera al 55%.

Condividi su

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on telegram
Telegram
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Ai sensi e agli effetti dell’art. 187 ter della legge Draghi si precisa ad ogni effetto di legge che l’autore del presente articolo non è iscritto all’Ordine dei Giornalisti e che pertanto detiene, o potrebbe detenere, i valori mobiliari oggetto delle sue analisi. Inoltre questo sito, ed i suoi contenuti, non costituiscono un servizio di consulenza finanziaria o un consiglio operativo, né costituiscono sollecitazione al pubblico risparmio, o a qualsivoglia forma di investimento. I risultati presentati non costituiscono alcuna garanzia relativamente ad ipotetiche performance future. Il sito ed i suoi contenuti hanno scopo puramente didattico, e chi scrive, nonostante abbia messo la massima cura nell’elaborazione dei dati e dei testi, declina ogni responsabilità su eventuali inesattezze dei dati riportati e chiunque investa i propri risparmi prendendo spunto dalle indicazioni riportate, lo fa a proprio rischio e pericolo. Si sottolinea inoltre che l’attività speculativa di trading e di investimento comporta notevoli rischi economici e pertanto il lettore è l’unico ed esclusivo responsabile di ogni sua decisione operativa.
Infine si sottolinea come i diritti di riproduzione, parziale o totale, dei contenuti del sito siano concessi solo dietro permesso scritto dell’autore e con espressa citazione della fonte.

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati