fbpx

Investire sul settore dei pagamenti, mancanza di chip, inflazione & Aggiornamento Shortlist

Investire sul settore dei pagamenti, mancanza di chip, inflazione & Aggiornamento Shortlist

Durante l’ultima Private Room del 2021, tenutasi in diretta lunedì 13 dicembre, l’appuntamento dedicato solo ed esclusivamente alle domande degli investitori, sono emerse alcune domande che richiedevano ulteriore approfondimento a cui rispondo con il presente articolo.

Approfondimento settoriale: il settore dei pagamenti

Il ribasso di PayPal delle ultime settimane ha reso molto interessante l’azione, su cui personalmente ho già effettuato diversi ingressi e su cui investirò anche nei prossimi giorni/settimane. Come richiesto da diversi investitori nella private room, nella tabella di seguito trovate un confronto tra i principali certificati su basket settoriali sul settore dei pagamenti contenenti PayPal. Oltre a PayPal per chi è più risk taker segnalo anche Square, interessante in questo periodo. Vediamo un grafico con le principali azioni:

Personalmente, sul settore dei pagamenti digitali, preferisco espormi alle stock più capitalizzate e meno volatili, considerando che il trend è stato molto forte nei precedenti mesi e soprattutto data l’attuale volatilità e l’incertezza sui mercati preferisco mettere a rischio il capitale solo su stock estremamente solide, almeno per la parte core del portafoglio.

Nella ricerca dei prodotti mi sono focalizzata sui prodotti settoriali a premio periodico con protezione condizionata del capitale con prezzo alla pari o sotto la pari. Ho eliminato i prodotti in bid-only perchè difficili da gestire in questo momento di mercato.

La maggior parte dei basket è ad alta volatilità in quanto contiene o Block (ossia Square) o NEXI:

Ci sono solo due prodotti che non hanno né Block (ossia Square) né NEXI:

  • DE000VX0NF01, Memory Cash Collect su American Express, Mastercard, Paypal, Visa targato Vontobel – premio trimestrale dell’1,42% (5.68% p.a.) con barriera premio e capitale al 60%, che come sapete dal Servizio Segnali ho in portafoglio. PayPal è il worst of, sotto strike del -30% e si acquista a circa 83 euro;
  • DE000VX4ER20, Memory Cash Collect sul medesimo basket (American Express, Mastercard, Paypal, Visa) sempre targato Vontobel – premio mensile dello 0.71% (8.52% p.a.) con barriera premio e capitale al 60%. Abbastanza interessante considerando che ha il miglior strike su PayPal e un ottimo rendimento per il livello di rischio. Si acquista leggermente sotto la pari a circa 99 euro. Lo ritengo un ottimo prodotto e probabilmente inizierò gli ingressi già oggi.

Per chi fosse più risk taker, il DE000UE8SCS2 di UBS, di cui abbiamo parlato più volte anche nel gruppo Facebook di FreeFinance, si conferma un ottimo prodotto a livello di connubio rischio-rendimento.

Approfondimento settoriale: mancanza di chip

Sulla mancanza di chip ci possono essere diverse azioni su cui investire. Da inizio anno personalmente ho selezionato 3 stock, che ritengo le migliori per cavalcare il trend di investimento: AMD, Intel e NVIDIA, in particolare AMD e NVIDIA rappresentano le stock su cui ho investito la maggior parte del mio capitale dedicato a questo trend perchè più volatili rispetto a Intel. Molti investitori puntano anche su STM, Qualcomm, ASML, Taiwan Semiconductor, Infineon, Micron etc. Vediamo tutte queste stock su un grafico così da valutarne la correlazione e l’andamento:

Finora le stock che più hanno beneficiato dalla mancanza di chip sono AMD, ASML e NVIDIA. ASML è una stock interessante perchè fornisce macchinari per produrre semiconduttori, quindi è più in alto nella catena rispetto alle altre. Questo aspetto è molto importante perchè ha contribuito finora alla crescita della stock ma non è detto che le società abbiano bisogno di così tanti nuovi macchinari in futuro, considerando anche gli ingenti investimenti di quest’anno quindi vedo ASML come una stock strategica di lungo periodo, da abbinare ad una struttura più conservativa mentre AMD e NVIDIA hanno probabilmente ancora spazio per crescere perchè la domanda di chip cresce ancora a ritmo sostenuto. Moltissime banche d’affari si aspettano un trend positivo fino al 2023, le più conservative fino a metà del prossimo anno. Dunque in ottica di protezione del capitale, un investitore in Certificati potrebbe focalizzarsi su prodotti con la possibilità di autocall da metà del prossimo anno e scadenza nel 2023.

Nella ricerca mi sono focalizzata sui prodotti settoriali e tematici a premio periodico con protezione condizionata del capitale con prezzo alla pari o sotto la pari. Ho eliminato i maxi-coupon perchè inadatti a seguire un mega-trend che potrebbe esaurirsi già il prossimo anno. Ho eliminato i prodotti in bid-only perchè difficili da gestire in questo momento di mercato.

Considerando che si investe in un mega-trend già in atto (le stock sono cresciute molto e le barriere di protezione sono poco significative rispetto alla crescita avutasi nell’ultimo anno) il rendimento dovrebbe essere adeguato, a mio parere superiore all’1% al mese (12% p.a.) – praticamente il rendimento “prudente” alla Tony Cioli Puviani. Eliminando quindi i Certificati con rendimento contenuto abbiamo la seguente selezione:

Di seguito maggiori dettagli:

  • DE000VQ42NP0, Memory Cash Collect su Nvidia, STM, Taiwan Semiconductor targato Vontobel – ha solo TSM sotto strike, interessante per chi è interessato ad investire su TSM, attenzione alla barriera premio e capitale al 70%;
  • DE000VQ5JA92, Memory Cash Collect su Nvidia, STM, Semiconductor Manufacturing targato Vontobel – ha solo Semiconductor Manufacturing sotto strike, interessante per chi è interessato ad investire su TSM, attenzione alla barriera premio e capitale al 65%;
  • DE000VQ8ZWV4, Memory Cash Collect su AMD, NVIDIA, Intel targato Vontobel – premio trimestrale dell’1.61% (6.44% p.a.) con barriera premio e capitale al 60%, solo Intel è sotto strike del -13% e si acquista a circa 98 euro;
  • DE000VX3LMJ2 – barriera premio discendente dal 95% al 70%, per i miei gusti troppo poco profonda;
  • CH1124144945 – interessante per chi ha una view rialzista su STM, perchè ha tutti i sottostanti sopra strike (il wo è STM a +11%) ma si acquista sotto la pari;
  • XS2277937087 – ha solo Intel sotto strike, attenzione alla barriera premio e capitale al 70%;
  • XS1575034480 – lo reputo poco interessante, ha troppi sottostanti con barriera al 70%.

Tra i basket multi-tematici settoriali, meritano una particolare menzione i basket con Palantir che sta soffrendo particolarmente nelle ultime settimane. I primi due prodotti hanno un rendimento davvero interessante e livello di rischio elevato, l’ultimo, che è anche il più recente è più legato allo shortage di chip che ai big-data e potrebbe essere particolarmente indicato in ottica di allocazione di breve-medio periodo, puntando su un possibile recupero di Palantir che porterebbe il basket a dipendere solo da AMD e NVIDIA offrendo un rendimento annualizzato del 18%.

  • DE000VQ8ZWW2, Memory Cash Collect su AMD, NVIDIA, Palantir targato Vontobel – premio trimestrale del 3,77% (15.08% p.a.) con barriera premio e capitale al 60%, solo Palantir è sotto strike del -31% e si acquista a circa 86 euro. Avevo il prodotto in portafoglio e l’ho rivenduto durante un mispricing, ma vorrei rientrare nei prossimi giorni;
  • DE000VX00ZA0, Memory Cash Collect su AMD, NVIDIA, Palantir targato Vontobel – premio mensile dell’1,25% (15% p.a.) con barriera premio e capitale al 60%, solo Palantir è sotto strike del -30% e si acquista a circa 85 euro. Ho attualmente il prodotto in portafoglio;
  • DE000VQ811K5, Memory Cash Collect su AMD, NVIDIA, Palantir targato Vontobel – premio trimestrale del 3,45% (13.08% p.a.) con barriera premio e capitale al 60%, Palantir è sotto strike del -30% (e Intel del -10%) e si acquista a circa 85 euro. Ho attualmente il prodotto in portafoglio;
  • DE000VX4ER53, Memory Cash Collect su AMD, NVIDIA, Palantir targato Vontobel – premio mensile dell’1,5% (18% p.a.) con barriera premio e capitale al 60%, NVIDIA è il wo a -6.68% e si acquista a circa 97 euro. Lo ritengo un ottimo prodotto e probabilmente inizierò gli ingressi già oggi.

Strategie

Considerando la possibilità di storno dei mercati nei prossimi mesi e settimane, sulle stock in particolare sofferenza, oltre che una diversificazione nel timing di ingresso (ossia uno “SMART PAC“, come presentato anche nel webinar in collaborazione con Directa) e a livello di prodotto, personalmente proverò a diversificare affiancando ai vecchi prodotti in sofferenza anche dei nuovi prodotti sui medesimi sottostanti, che beneficiano di una maggiore volatilità e strike e barriere migliori.

Come già anticipato sto prediligendo i premi mensili, che avendo un flusso cedolare sempre vicino nel tempo tendono a mantenere i prezzi più stabili. Le occasioni sul mercato ci sono, bisogna solo avere pazienza e criterio.

Inflazione

Mi avete chiesto in molti un parere sul nuovo DE000VX32Q42, un Tracker targato Vontobel che beneficia dell’aumento dell’inflazione e lo ritengo particolarmente interessante per la strategia messa in atto nei tre diversi scenari (alta-media-bassa inflazione), che trovate riassunta in slide 7 della presentazione ufficiale. La strategia a bassa inflazione privilegia gli USA, view che condivido e apprezzo. Il costo è tutto sommato contenuto (1.25% p.a.), lo spread non è il massimo ma si tratta di un investimento di medio-lungo periodo. L’indice è partito da poco quindi ritengo utile valutarne le performance nelle prossime settimane prima di acquistare.

Aggiornamento Shortlist

La sezione Shortlist è stata rinnovata con una nuova grafica, così da rendere più facile muoversi tra i diversi settori di investimento e trovare immediatamente gli articoli correlati.

Vi aspetto sul gruppo Facebook di FreeFinance per qualsiasi altra domanda o suggerimento!

Condividi su

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su telegram
Telegram
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Ai sensi e agli effetti dell’art. 187 ter della legge Draghi si precisa ad ogni effetto di legge che l’autore del presente articolo non è iscritto all’Ordine dei Giornalisti e che pertanto detiene, o potrebbe detenere, i valori mobiliari oggetto delle sue analisi. Inoltre questo sito, ed i suoi contenuti, non costituiscono un servizio di consulenza finanziaria o un consiglio operativo, né costituiscono sollecitazione al pubblico risparmio, o a qualsivoglia forma di investimento. I risultati presentati non costituiscono alcuna garanzia relativamente ad ipotetiche performance future. Il sito ed i suoi contenuti hanno scopo puramente didattico, e chi scrive, nonostante abbia messo la massima cura nell’elaborazione dei dati e dei testi, declina ogni responsabilità su eventuali inesattezze dei dati riportati e chiunque investa i propri risparmi prendendo spunto dalle indicazioni riportate, lo fa a proprio rischio e pericolo. Si sottolinea inoltre che l’attività speculativa di trading e di investimento comporta notevoli rischi economici e pertanto il lettore è l’unico ed esclusivo responsabile di ogni sua decisione operativa.
Infine si sottolinea come i diritti di riproduzione, parziale o totale, dei contenuti del sito siano concessi solo dietro permesso scritto dell’autore e con espressa citazione della fonte.

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati