fbpx

Voglia di viaggiare? Analisi completa dei Certificati per investire sul settore travel & Aggiornamento Shortlist

Voglia di viaggiare? Analisi completa dei Certificati per investire sul settore travel & Aggiornamento Shortlist

Dopo un anno e mezzo di pandemia non vedo l’ora di andare in vacanza. E penso di non essere l’unica.

Se il bisogno prospettico di viaggiare è condiviso, potrebbe essere il momento di investire nel settore travel?

Ogni volta che si decide di investire bisogna chiedersi: quale strumento è più adatto all’attuale e prospettica fase di mercato e soprattutto al settore in cui voglio investire? Se mi aspetto una forte crescita andrò sulle azioni o sugli ETF settoriali, mentre se mi aspetto un mercato laterale o leggermente rialzista/ribassista punterò sui Certificati.

In questo momento, le stock legate al travel hanno già registrato ottime performance (come vedremo nel dettaglio anche nei prossimi paragrafi) per questo i Certificati possono essere l’asset class migliore: nel caso di ulteriore slancio, perderemo l’extra rendimento che ci offrirebbe un investimento azionario, ma nel caso di correzione o stabilità delle quotazioni, avremo un extra-rendimento significativo. Considerando il detto “sell in may and go away”, la prudenza non è mai troppa.

Vi anticipo che ci sono due new entry nella nostra Shortlist, ma procediamo per ordine.

Su quali azioni e settori puntare?

Possiamo individuare alcune sottocategorie che possono essere interessate da una ripresa post-pandemia:

  • hotel e catene alberghiere
  • linee aeree
  • booking (prenotazioni) online
  • crociere

Investire sugli hotel e catene alberghiere

Per quanto riguarda gli hotel, avevamo selezionato sia il DE000VQ12210 che il DE000VQ4YYC2, due Memory Cash Collect legati a MGM e Wynn, le due catene alberghiere di Las Vegas, che, a differenza delle altre catene alberghiere, non guadagnano solo dal pernottamento ma anche dalle entrate dei Casino (e quindi dall’intrattenimento). Entrambe le azioni sono cresciute molto negli ultimi mesi, infatti i prodotti si avviano verso l’autocall.

Il DE000VQ12210 è in bid-only, con i titoli ampiamente sopra lo strike. A questi valori andrà in autocall ad inizio giugno rimborsando 102.69 euro. Se vi fosse qualche privato in acquisto, si potrebbe ottenere un rendimento interessante low-risk.

Il DE000VQ4YYC2 ha un rendimento residuo basso. Ai valori attuali andrà in autocall ad agosto, pagando due premi (maggio ed agosto) per un rimborso totale a 105 euro. Si acquista a 103.50 euro.

Considerando l’attuale lockdown e la difficoltà a viaggiare, nonchè la tendenza a preferire case in affitto piuttosto che hotel, non inseriamo nuovi prodotti in Shortlist legati a questo segmento.

Investire sulle linee Aeree

Il settore delle linee aeree sembrava essere il più florido, ma tra gli aumenti di capitale e il ritardo nella ripartenza, sembrano dare segni di cedimento. Tra le principali società, evidenziamo:

  • Lufthansa ha toccato i 12.79 euro i primi di marzo per poi tornare ad oggi verso i 10 euro;
  • Air-France, nonostante l’aumento di capitale, ha delle quotazioni abbastanza stabili, nonostante una piccola correzione rispetto ai 5,63 euro di inizio marzo;
  • Delta Air Lines, dai 51.65 di inizio aprile, è ora sui 46.6 dollari;
  • American Airlines, dai 25 dollari di metà marzo, è ora a circa 21.70 dollari.

I prodotti più interessanti sono andati in autocall, ne rimangono pochi, tutti sopra la pari, anche se con i sottostanti ampiamente sotto lo Strike. Forse su questo segmento può aver senso aspettare un leggero di aumento di volatilità per nuovi acquisti.

Investire sul settore del Booking Online

Il booking online probabilmente è il settore più interessante perchè è quello con i minori costi di struttura (costi per lo più tecnologici). Le società appartenenti al business mettono semplicemente in contatto il venditore con l’acquirente e le prenotazioni ci sono state anche nei periodi di chiusura, specialmente se si pensa a società come Airbnb e alle persone che hanno passato l’home-office in affitto in case-vacanza.

Su questo settore ci sono tre prodotti tutti e tre targati Vontobel costruiti sulle 4 società più importanti del settore: Tripadvisor, Booking, Airbnb, Expedia. Sono prodotti molto simili tra loro: DE000VQ6DGB0, DE000VQ6XJ86 e DE000VQ7BN85.

Di seguito una tabella che ne riassume le caratteristiche:

Il DE000VQ6DGB0 è uno dei Cash Collect più scambiati del SeDeX nel 2021, con oltre 7.3 milioni scambiati. Ora in bid-only. Il peggiore del basket è TripAdvisor con -15%, seguito da Airbnb con -7.54%. Come fair value il prodotto sarebbe a circa 101 euro in acquisto.

Il DE000VQ6XJ86, ha Tripadvisor e Airbnb sotto la pari quindi ai valori attuali non va in scadenza. Il peggiore del basket è Tripadvisor con -8.53%. Il prezzo è a circa 100 euro in acquisto.

Il detto “chi cerca trova” qui si applica alla perfezione perchè il DE000VQ7BN85 parte in negoziazione domani. Non sappiamo ancora il prezzo ma considerando i prezzi attuali delle azioni sottostanti (sono tutti sopra la pari tranne Tripadvisor, leggermente sotto Strike), dovrebbe partire alla pari o leggermente sopra.

Come vediamo dalla tabella, tutti i prodotti hanno le barriere al 60%, tuttavia gli Strike sono diversi e di conseguenza anche le barriere. In particolare, il nuovo DE000VQ7BN85:

  • ha Strike e barriere migliori sia del DE000VQ6DGB0 che del DE000VQ6XJ86 su Tripadvisor, che è la stock peggiore di entrambi i basket;
  • ha Strike e barriera migliori su Booking rispetto al DE000VQ6XJ86, peggiori rispetto al DE000VQ6DGB0;
  • ha Strike e barriere leggermente peggiori del DE000VQ6XJ86 su Airbnb, nettamente migliori rispetto al DE000VQ6DGB0;
  • ha Strike e barriere peggiori su Expedia leggermente peggiori rispetto agli altri prodotti (la differenze è di qualche euro).

Il nuovo prodotto ha la scadenza più breve e l’autocall più vicino, il che significa che il prodotto più sensibile alle variazioni di prezzo dei sottostanti. Considerando il momento di poca volatilità, c’è un buon trade-off perchè se dovessero salire le quotazioni (evento positivo sul prezzo) e aumentare la volatilità (evento negativo sul prezzo), quest’ultimo prodotto sarà quello più sbilanciato verso l’aumento di prezzo, essendo quello con autocall e scadenza più vicina. Se, invece, vi fosse una correzione sulle azioni del basket, tra i tre basket, l’ultimo ha degli strike migliori sulle peggiori azioni degli altri prodotti, quindi sarebbe quello a subire di meno.

In termini di rendimento:

  • Ha un premio leggermente inferiore del DE000VQ6DGB0 (16.56% contro 16.8%);
  • Ha un premio superiore rispetto al DE000VQ6XJ86 (16.56% contro 14.28%).

Pertanto il Memory Cash Collect su Tripadvisor, Booking, Airbnb, Expedia (DE000VQ7BN85) è un ottimo prodotto in termini di rischio-rendimento. Per questo lo inseriamo nella nostra Shortlist:

Investire sulle crociere

Personalmente, ho sempre avuto una view positiva sul settore delle crociere. Pre-covid era un settore abbastanza in sofferenza, aveva raggiunto una fase di maturità, a cui potrebbe tornare nei prossimi anni, ma il Covid potrebbe aver dato quello slancio che mancava. Quando finalmente la pandemia finirà le crociere potrebbero fare il pieno di passeggeri e sappiamo che risultati positivi portano ad un rialzo delle stocks.

In particolare un’azione che mi piace moltissimo è Carnival. E’ stata una delle azioni più interessanti del 2020: dopo aver toccato i minimi a marzo a circa 8 dollari, è arrivata a quasi 30 dollari quest’anno per tornare a 27.80 dollari in questo momento. Una società con alta volatilità che permette di ottenere premi consistenti nei Certificati che la contengono.

Per questo in Shortlist entra anche un nuovo prodotto, che potrebbe essere per alcuni un’alternativa, per altri un’aggiunta rispetto al prodotto sul booking online (DE000VQ7BN85). Si tratta del Memory Cash Collect su Airbnb, Booking, Carnival, Tripadvisor (ISIN: DE000VQ7BN69). Il prodotto ha la medesime caratteristiche del Memory Cash Collect sul booking online citato in precedenza (barriera premio e capitale al 60%, barriera autocall al 100%, premio trimestrale con effetto memoria e possibilità di autocall già dopo sei mesi), l’unica differenza è che c’è Carnival al posto di Expedia, che aggiunge volatilità e un extra rendimento: il Certificato paga un premio trimestrale di 4,70 euro (18.80% p.a.).

Abbiamo anche una nuova aggiunta alla Shortlist per il settore pharma, trovate l’analisi nell’articolo dedicato.

Condividi su

Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Ai sensi e agli effetti dell’art. 187 ter della legge Draghi si precisa ad ogni effetto di legge che l’autore del presente articolo non è iscritto all’Ordine dei Giornalisti e che pertanto detiene, o potrebbe detenere, i valori mobiliari oggetto delle sue analisi. Inoltre questo sito, ed i suoi contenuti, non costituiscono un servizio di consulenza finanziaria o un consiglio operativo, né costituiscono sollecitazione al pubblico risparmio, o a qualsivoglia forma di investimento. I risultati presentati non costituiscono alcuna garanzia relativamente ad ipotetiche performance future. Il sito ed i suoi contenuti hanno scopo puramente didattico, e chi scrive, nonostante abbia messo la massima cura nell’elaborazione dei dati e dei testi, declina ogni responsabilità su eventuali inesattezze dei dati riportati e chiunque investa i propri risparmi prendendo spunto dalle indicazioni riportate, lo fa a proprio rischio e pericolo. Si sottolinea inoltre che l’attività speculativa di trading e di investimento comporta notevoli rischi economici e pertanto il lettore è l’unico ed esclusivo responsabile di ogni sua decisione operativa.
Infine si sottolinea come i diritti di riproduzione, parziale o totale, dei contenuti del sito siano concessi solo dietro permesso scritto dell’autore e con espressa citazione della fonte.

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati